I miei primi 200km, al Passolentour 2020 di Rovellasca

Ebbene ho “sfondato il muro dei 200km” in bici, in una sola botta. L’ho fatto durante la randonnèe di Rovellasca. Ora ho endorfine nel sangue a sufficienza per i prossimi 2 mesi.

In realtà la randonnèe prevedeva un corto da 130km ed un lungo da 200km. Inizialmente avevo deciso di fare il corto. 130km erano assolutamente nelle mie possibilità dato l’allenamento di quest’anno, ma desideravo andare oltre.

Sapevo che, con il giusto riposo ed una buona alimentazione nella settimana precedente al circuito. Tempo a sufficienza per realizzare il percorso.

Sarei sicuramente riuscito a fare il lungo, 200km e 2500m di dislivello.

Quindi, partito di buon ora da Sesto Rondò per raggiungere Rovellasca, parto per la Randonnèe: direzione Erba, Ghisallo e poi Lago Como e quindi per la volta di Erbonne, Lago di Lugano, Mendrisio e quindi ritorno a Rovellasca.

MAPEI PASSOLENTOUR 2020 Rovellasca _ Domenico Monaco Numero 19

Merda!
Alla partenza scopro di avere la batteria dello smartphone con la traccia GPS caricata, SCARICA!

Quindi mi sono dovuto arrangiare “centellinando” la batteria accendendo solo quando era strettamente necessario, spegnendo ogni volta. Di tanto in tanto ho seguito degli altri ciclisti che partecipavano alla randonnée. Ma spesso li lasciavo andare al loro passo da pazzi furiosi perché 200km sono tanti e se avessi seguito il pazzo furioso sbagliato sarei andato fuori soglia dopo 15km. Tanto non si vinceva un cazzo, tanto vale prendersela comoda.

Passolentour 2020 Randonnee Rovellasca
Passolentour 2020 Randonnée Rovellasca

E quindi mi sono fondamentalmente arrangiato nel seguito le indicazioni cartacee e chiedendo indicazioni alle persone che beccavo per strada. Questo devo dire ha reso l’avventura ancora più epica e “genuina”. Però mai più senza smartphone. Troppo rischioso.

200km portati a casa con successo

In ogni caso sono riuscito a completare il circuito lungo in 9,30 ore in movimento e quasi circa 11,30 ore complessive (partenza 8:00 -> 19:30 arrivo) comprensiva di varie pause per acqua, bisigioni fisiologici, barrette e brioches.

Credo che sia stata una delle esperienze più incredibili che abbia fatto. Anche se ho impiegato molto tempo, il passo è stato abbastanza alto e su 200km, 2500m di dislivello e 10 ore in sella ad una bici anche 20km/h si fanno sentire.

Trip summary

Download “Percorso lungo 200km Randonnèe Passolentour 2020 di Rovellasca” track-418.gpx – Scaricato 1 volta – 3 MB

Secondo me problema di tappe così lunghe non è tanto il chilometraggio in se (che comunque è importante), ma il tempo che si passa a pedalare, perché talvolta che si vada a 30km/h o 20km/h, il punto è che comunque 1h di pedalata è sempre 1h di esercizio fisico ed energie bruciate che possono essere più o meno alte in base alla prestazione.

Se non si spinge troppo, il dispendio ad occhio e croce e lo stesso. Quindi andare piano, non implica necessariamente meno energie spese. In oltre non puoi nemmeno andare troppo piano perchè così rischieresti di passare troppo tempo senza mangiare adeguatamente e non arrivare in tempo al traguardo.

Per tappe così lunghe bisogna trovare il giusto ritmo al limite, non troppo forte ne troppo piano. Il giusto, il massimo rapporto dispendio energetico / velocità.

E così, testa bassa. Pedalata costante. Acqua e sali sempre a portata di mano e si fanno 200km.

Ci vediamo il prossimo anno! Punto a fare 200 di Rovellasca entro le 8h! Vediamo!

Articoli consigliati